Sabato, 21 Ottobre 2017
A+ R A-

I vincitori

Circolo della stampaDalla prima edizione di H d'oro, nel 2006, a quella attuale sono trascorsi solo due anni ma questa terza edizione ha già raggiunto una delle finalità per la quale era stato istituito il Premio: stimolare l'innovazione e l'inserimento delle nuove tecnologie e valorizzare le soluzioni costruite su misura del cliente, sia questo la grande industria, il piccolo retail, il privato o il committente pubblico. L'evoluzione dello standard "medio" delle realizzazioni è andata aumentando di pari passo con l'incremento numerico dei partecipanti. Da poco più degli 80 iscritti della prima H d'oro, quella del 2006, ai 100 dell'edizione 2007 ai 130 del 2008, il Premio ha raccolto l'adesione dei migliori specialisti della security professionale. Quanto alla tipologia delle destinazioni d'uso degli impianti quest'anno è nettamente aumentata la categoria del Residenziale passata dal 18,2% del 2007 al 30,5% dell'attuale edizione. Al secondo posto si colloca la categoria degli impianti per le Attività Produttive e i Servizi con un 28,5% contro il 21,2%, segno evidente di un'accresciuta sensibilizzazione dell'industria ai problemi della security e della safety proprio nel momento in cui gli incidenti sul lavoro rappresentano un'emergenza nazionale. Al terzo posto con un 20,5% si colloca la categoria dei Beni Culturali che aveva registrato nel 2007 un 27,3%. Non si tratta di un calo in assoluto delle soluzioni proposte per monumenti e capolavori dei quali l'Italia è particolarmente ricca quanto di un aumento della altre categorie e di nuovi settori come quello delle Soluzioni Speciali con un 8,5% che dimostra come l'"invenzione" si possa abbinare con ottimi risultati alle nuove tecnologie. Nuove anche le categorie Moda e Show Room e Sport con il 4% ciascuna e con proposte particolarmente diverse l'una dall'altra. Ognuna infatti presenta elementi innovativi e originali soprattutto per quanto riguarda il mondo della moda dove la tecnologia ha dovuto armonizzarsi con l'aspetto "glamour" degli ambienti.